Get it on Google Play

Get it on AppStore

 

Politica

Il tema dei fallimenti pilotati è stato a più riprese sollevato, sia con alcuni atti parlamentari che da prese di posizioni pubbliche da parte delle organizzazioni sindacali.
Fermo restando che il diritto societario è di competenza federale e che quindi il margine di manovra cantonale è assai ridotto, ritengo che si debba assolutamente e prioritariamente intervenire per fermare situazioni di abusi che potrebbero minare il nostro sistema sociale.
Il 1. marzo 2018, il sindacalista OCST nonché Granconsigliere PPD Giorgio Fonio, unitamente a Fiorenzo Dadò, ha presentato un’iniziativa cantonale per incrementare ulteriormente i diritti dei lavoratori. Ve la proponiamo per intero:
L’approvazione dell’iniziativa per il blocco dei permessi in caso di situazione salariale irregolare (seduta del Gran Consiglio di martedì 23 gennaio, 59 voti a favore, 2 astenuti e 23 contrari), ha sollevato un grande dibattito. Abbiamo intervistato un firmatario dell’iniziativa nonché sindacalista OCST Giorgio Fonio.
Dopo la pubblicazione del messaggio da parte del Consiglio di Stato a proposito del salario minimo, gli animi si sono scaldati e molto di più lo faranno durante le discussioni parlamentari che avranno luogo, presumibilmente il prossimo anno.
Il tema del degrado del mondo del lavoro è purtroppo d’attualità e numerosi sono i casi di abuso che hanno colpito il nostro Cantone negli ultimi anni. In questo contesto sono molte le possibili proposte che gli attori, impegnati nella lotta contro coloro che sono stati soprannominati i «criminali della libera circolazione», hanno portato all’attenzione della politica cantonale e federale.