• 1
  • 2
  • 3
  • 4

"il Lavoro" del 14.03.19

Il Lavoro n.4 del 14 marzo 2019

Claudio Isabella

Lista 8 Nr. 83

Chi è Claudio Isabella?

Attualmente ricopro la carica di vicesegretario regionale del Sopraceneri e responsabile della sede di Biasca. Sono altresì membro della commissione paritetica Cpc gesso, Cpc pittura e supplente nella Cpc carrozzierie. 
A livello politico sono consigliere comunale di Biasca e dallo scorso mese di aprile presidente della commissione delle petizioni.
Per quanto concerne gli hobby sono attualmente allenatore dell’HC Cramosina e in passato l’hockey ha sempre fatto parte della mia vita avendo militato a lungo in Lega nazionale B con qualche apparizione nella massima serie.
 
A dicembre Ricciardi disse: «In generale l’OCST intende il suo impegno politico come uno strumento per la difesa dei diritti dei lavoratori e per il miglioramento dei diritti sociali. Per questo la politica e la presenza nei legislativi, che pur non sono il perno della nostra attività, sono un ambito di impegno irrinunciabile». Quale motivazione ti spinge a candidarti?
Grazie alla mia professione che mi permette un quotidiano contatto con i lavoratori ma anche con le imprese sono a conoscenza dei tanti problemi che affliggono il nostro cantone. Il mio obiettivo è portare alla ribalta queste problematiche assieme ai miei colleghi OCST e cercare di risolverle in maniera costruttiva. Ritengo importante la presenza del sindacato OCST non solo per le tematiche riguardanti il mercato del lavoro me anche per quanto concerne le assicurazioni sociali e altre attività a cui siamo vicini.
 
Attualmente il mercato del lavoro e l’economia ticinese in generale sono confrontati con parecchi problemi. Grazie alla tua esperienza di sindacalista quali ritieni siano quelli a cui va data maggior priorità?
Come detto vi sono parecchi problemi ma personalmente come prioritari ne ho alcuni. Per esempio la formazione continua e quella di base sono a mio parere un tema che va affrontato e approfondito. Senza per questo dimenticare i disoccupati over 50 ai quali vorrei fornire un aiuto concreto viste le difficoltà nel rientrare nel mercato del lavoro. Anche le pensioni sono un argomento che mi sta particolarmente a cuore viste le attuali statistiche che dicono che il rischio di povertà è alto. Legato a ciò vi sono ovviamente i costi della cassa malati che anche a livello di partito abbiamo messo come priorità.